Testimonianze scritte

Fratelli e Sorelle pace del Signore a breve vi scrivero la mia testimonianza e il mio incontro con il Signore,io sono il fratello Domenico e grazie a Dio mi e stata affidata la possibilita di gestire questo sito della nostra comunita ,ma e mio dovere farvi prima conoscere chi vi scrive e chi sono a dio onore e gloria. Pace a tutti.

Eccomi pronto per iniziare.

Premessa, io non sono nato in una famiglia Cristiana anche se da parte della famiglia di mia madre io avevo dei cugini di fede Evangelica,e per tanto quando avevamo l occasione di incontrarci si finiva sempre a parlare del Signore. Io ero appena adolescente e frequentando la scuola dove noi facevamo anche lezzione di Religione ovviamente quella di Stato ,spesso io non ne trovavo riscontro nella Bibbia che mi avevano regalato i miei cugini e quindi io facevo domande per capire all insegnante che per le regole di allora doveva essere un rappresentante del Clero ovvero un prete.Una mattina durante una lezione io posi una serie di domande a cose che aveva spiegato il prete e che io non avevo trovato nelle scritture,apriti celo il prete mi mise fuori perche non riusciva a trovare in modo plausibile le mie risposte.(questo in me suscito ancora piu voglia di sapere ).

Passano gli anni e io credo che il Signore quando ci ha segnati non ci lascia,infatti conobbi la mia attuale moglie che e nativa di Santanastasia,nella sua famiglia era gia entrato Gesu tramite mia cognata Maria e suo marito Nicola che da poco avevano accettato Gesu e fatto patto in acqua, quando la domenica sera ci ritrovavamo in casa dei miei suoceri Maria e Nicola ci parlavano di qiesto loro Dio vivente e miracoloso,suscitando sempre piu in me la voglia di conoscere questo Gesu.

Una domenica mattina io e allora la mia fidanzata e attuale moglie Carmela decidemmo di recarci nella comunita Evangelica di Sansebastiano al Vesuvio, allora il Pastore era il fratello Geppino Di Iorio che io voglio ancora oggi un mondo di bene,be partecipammo al culto domenicale ,mi vengono ancora le lacrime agli occhi ,quando uscii ero una persona diversa sentivo intorno a me profumo di fiore che non vedevo ,e da quel momento iniziai a frequentare regolarmente la comunita, ma ce sempre un ma dopo qualche anno la vita piano piano mi porto lontano da Dio.

Questa e solo la prima parte a breve contibuero la mia testimonianza.

Seconda parte

Rapito dagli eventi e dagli impegni della mia vita piano piano misi Gesu in un angolino fino ad un certo punto quando lo cancellai dalle priorita di vita.

In me quell angolino vuoto mi riportava sempre in mente che mi mancava qualcosa ,io continuavo a mettere in pratica cio che avevo capito ,cioe io non festeggiavo piu le cosi dette feste comandate ,il Natale ,la Pasqua e gli onomastici ,sotto un certo punto di vista io non avevo completamente tagliato i ponti con Dio e ne Dio lo aveva fatto con me.

Infatti il 30 luglio del 1999 (in questa data cade il mio compleanno)era mia abitudine riunire la mia famiglia e uscire per una gita fuori porta,mentre mi preparavo mi arrivo una chiamata dall azienda che allora avevamo per un impegno imprevisto io dovetti prima recarmi al lavoro, e li ebbi un tremendo incidente sul lavoro feci un volo di circa 10 metri spappolandomi completamente il piatto tibiale,mi portarono in ospedale ,ero in coma mi rianimarono e stabilizzarono le mie condizioni ,dopo qualche giorno mi sottoposero ad intervento per istallarmi un impianto al titanio e recuperare la gamba,ma come ho detto prima ce sempre un ma qualcosa ando storto durante l intervento e io ebbi due arresti cardiaci. Durante questa situazione critica io mi ritrovai sospeso in aria fuori dal mio corpo e mi vedevo sul tavolo operatorio (lo ricordo chiaramente)ad un certo punto alle mie spalle si apre come un tunnel e alla fine di questo io vedevo una luce intebsa che mi attirava verso di se , quando arrivai quasi alla fine di questo tunnel mi trovai un cancello chiuso da dove io vedevo una valle immensa tutta in fiore ,una enorme montagna e alle spalle di questa una luce che io non riuscivo a guardare , allimprovviso mi sentii risucchiare nel mio corpo mi risvegliai in sala di rianimazione da dove dopo qualche tempo ri portarono in stanza.Quando dopo qualche giorno io iniziavo a recuperare le forze ricordo bene che era il 10 agosto ero rimasto solo in camera e dalla finestra entro un raggio di sole che piano piano si fermo sul mio letto proprio sulla gamba ricostruita ,io sorrisi alzai gli occhi al cielo che vedevo dalla finestra e dissi: mi sei venuto a trovare (chiaramente la mia domanda era rivolta a Dio)ti sei ricordato di me lo so sono io in errore ,pero vorrei farti una domanda Tu lo sai che io credo in Te e che a Te nulla sfugge e nulla e impossibile,allora perche hai permesso che mi succedesse cio il giorno del mio compleanno ,un anno ha 365 giorni poteVi anche spostare questo incidente,da questo deduco che tu non sei interessato a me allora vorra dire che io non saro piu interessato a te ,e litigai con Dio subito quel raggio di luce fu ofuscato da uba nuvola e spari.

Sono rimasto bisticciato con Dio per 20 anni,ma Dio ha continuato ad amarmi, infaffi nel 2014 per conseguenza della crisi che aveva colpito tutta la Nazione io dovetti chiudere l azienda che mi aveva lasciato mio padre che nel frattempo era morto ,pagai ogni creditore ogni operaio percepi fino al ultimo centesimo e chiusi tutto, nel frattempo io ero rientrato in servizio come unita di supporto delle forze dell ordine essendo io stesso un ex finanziere e per sonseguenza ripresi il porto d armi e avevo un arma ,preso dalla disperazione io decisi di chiudere la mia vita e una sera programmai di aspettare che tutti si fossero addormentati (moglie e figli)per attuare il mio piano di suicidio,ma ecco ritornare il ma il Signore mi fece addormentare prima di tutti e feci un sogno, io ero seduto sul ciglio di una strada molto bella tutta alberata e piangevo ,perche questa strada ad un certo punto diventava biforcuta una andava a destra e l altra a sinistra , io non sapevo quale scegliere e piangevo a dirotto ,quando sentii una mano sulla mia spalla destra mi girai di scatto e vidi una luce immensa la stessa che vidi infondo al tunnel sentii una pace e un calore indescrivibile ,quella luce mi parlo e disse FIGLIO MIO PERCHE PIANGI ALZATI DAMMI LA MANO E VIENI CON ME IO TI INSEGNERO LA VIA, io mi alzai e gli diedi la mano………………………………….poi mi svegliai accanto a me c era mia moglie la guardai e gli dissi da stasera noi ritorneremo dal Signore nella sua casa e cosi fu. Era il mese di novembre l anno successivo il 30 luglio il giorno del mio compleanno i miei nipoti mi organizzarono una festa a sorpresa e quella stessa notte la sorpresa e il regalo piu bello me lo fece il Signore che durante la preghiera di ringraziamento che stavamo facendo insieme ai miei cognati a fine festa mi battezzo in Spirito Santo.

A DIO ONORE E GLORIA.

A BREVE ALTRE TESTIMONIANZE DI FRATELLI E SORELLE

Pace del Signore ,come promesso eccovi la testimonianza della Sorella Maria Savarese in Bellobuono.

Pace a tutti,desidero raccontare la mia testiminianza,nel 1980 sono stata raggiunta dal messaggio Evangelico da una serva del Signore,sono felice di appartenere a Cristo gesu. Questa cara Sorella mi annuncio un Gesu Risorto,un Gesu Vivente,e che era morto anche per me,che mi amavache perdona tutti i peccati,e da pace,gioia e mette nel cuore la certezza e la speranza della Vita Eterna.Aprii subito il mio cuore ,sentvo il bisogno la necessita di andare e Dio. Questa sorella quando un giorno mi disse il mio Dio e grande e mi ama di un amore eterno,questa parola (IL MIO DIO)mi fece venire in me una gelosia Spirituale,tornai a casa mia ,chiusi la porta a chiave ,misi il telefono fuori posro ,staccai la corrente per non essere disturbata, chiusi ogni imposta ,e mi inginocchiai dovevo pregare Gesu Vivente gridai a Dio con tutto il mio cuore con tutte le mie forze,iniziai a piangere a dirotto e mi arresi completamente a Dio,da quel giorno Gesu ha cambiato la mia vita ,in una VITA NUOVA.Incominciai a leggere la Bibbia in RUT–CAP.1–Versetto-16___e lessi: IL TUO DIO SARA’ IL MIO DIO ___in quel momento realizzai la promessa di DIO ,andai dalla Sorella e finalnente gli dissi IL TUO DIO ORA E ANCHE IL MIO , da quel giorno non ho mai lasciato Gesu ,Egli e sempre accanto a me in ogni momento e’ la roccia dove abbiamo posto i nostri piedi .ora io e mio marito Nicola ,serviamo il Signore,nel 1980 Siamo scesi nelle Acque Battesimali per affermare il nostro patto con il Signore, due delle mie figlie hanno dato il loro cuore a Gesu,e anche una delle mie nuore Rosa ora servono il Signore. So che il Signore quando inizia un opera la porta a termine in un bellissimo passo della Bibbia il Signore ci dice SARAI SALVATO TU E LA CASA TUA (ATTI 16-31) in questa promessa noi ci crediamo e sono msicuro che il Signore salvera tutta la mia famiglia . Ho fede in Dio ,ho fede nelle Sua parola ho fede nelle Sue promesse .

Fratello, Sorella o chiunque stiano leggengo queste Testimonianze di Fede ,apri il cuore a Gesu, accettalo come tuo personale Salvatore e avrai la vita eterna e non perirai mai.

A DIO VA TUTTA LA GLORIA E LA MIA UBBEDIENZA.